Netflix ha confermatoAndroidPolice  che stanno effettivamente bloccando gli utenti che hanno i root o hanno sbloccato bootloader, di scaricare l’applicazione dal Play Store. Citano il loro uso di DRM Widevine di Google, anche se l’elenco Play Store è apparentemente bloccato tramite l’API SafetyNet. La loro ultima 5.0.4 versione sembra anche rimanere pienamente funzionale sui rootati e dispositivi sbloccati quando l’applicazione viene scaricata da una fonte di terze parti, e quindi installato. Di seguito il comunicato completo fornito a  AndroidPolice :

“Con la nostra ultima release 5.0, ora pieno affidamento sul DRM Widevine fornito da Google; di conseguenza, molti dispositivi che non sono certificate da Google o sono stati modificati non funzioneranno più con la nostra ultima applicazione e gli utenti non vedranno più l’applicazione Netflix nel Play Store.”

Come muoversi

Ma non importa: l’applicazione stessa funziona ancora sul Rootes e smartphone sbloccato, almeno per ora.

Se si è già installato, è possibile continuare a godere di non fare nulla. Se non lo è, si può semplicemente installare manualmente dopo il download del APK dal APKMirror .

conclusione

Come al solito, ci dispiace che questo è dannoso per i clienti onesti che vogliono personalizzare solo loro smartphone, mentre a prevenire sia i pirati reali per catturare i programmi di Netflix fino 4K Ultra HD, quindi per renderli disponibili su BitTorrent e altri.