Con le nuove leggi sulla privacy che verranno lanciate in Europa il prossimo mese, WhatsApp ha aumentato l’età minima da 13 a 16 anni.

Lo strumento di messaggistica di proprietà di Facebook ha apportato la modifica per conformarsi al GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati) che entrerà in vigore il 25 maggio. Per continuare a utilizzare WhatsApp, gli utenti devono ora confermare di avere almeno 16 anni e concordare alla politica sulla privacy e ai termini di servizio della nuova WhatsApp Ireland Limited.

WhatsApp ha oltre 1,5 miliardi di utenti, e quelli in 28 stati dell’UE dovranno indicare che hanno almeno 16 anni. Non è chiaro come – o, in effetti, se – WhatsApp verificherà, o tenterà di verificare, che questo è corretto. Al momento, la verifica dell’identità si limita a verificare semplicemente se un utente ha un numero di cellulare funzionante.

L’approccio adottato da WhatsApp differisce da quello adottato da Facebook stesso. Sul sito di social networking, i bambini di età pari o superiore a 13 anni sono in grado di avere un account, ma per conformarsi a GDPR, i genitori di bambini di età compresa tra 13 e 15 devono dare il permesso per i dati da condividere sulla piattaforma.

WhatsApp dice che non sta chiedendo nuovi diritti o permessi con la sua nuova politica sulla privacy e i termini di servizio per l’Europa:

Non chiediamo nuovi diritti per raccogliere informazioni personali con questo aggiornamento. Il nostro obiettivo è semplicemente spiegare come utilizziamo e proteggiamo le informazioni limitate che abbiamo su di te. Ci sono alcune cose che vogliamo evidenziare:

  • WhatsApp in Europa: WhatsApp ha creato un’entità all’interno dell’Unione Europea per fornire i tuoi servizi e per soddisfare i nuovi elevati standard di trasparenza per come proteggiamo la privacy dei nostri utenti.
  • Condivisione dei dati: al momento non stiamo condividendo le informazioni dell’account per migliorare la tua esperienza di prodotti e annunci su Facebook. Come abbiamo detto in passato, vogliamo collaborare più strettamente con altre società di Facebook in futuro e vi terremo aggiornati man mano che sviluppiamo i nostri piani.
  • Rimanere al sicuro su WhatsApp: quando riceviamo segnalazioni di un cattivo attore che invia messaggi indesiderati – come SPAM o contenuti offensivi – su WhatsApp o Facebook, condividiamo le informazioni e possiamo intervenire anche bloccandoli su entrambi i servizi.

La sezione relativa all’età dei termini di servizio aggiornati ora recita:

Se vivi in ​​un paese della Regione Europea, devi avere almeno 16 anni per utilizzare i nostri Servizi o una maggiore età richiesta nel tuo Paese per registrarti o utilizzare i nostri Servizi. Se vivi in ​​un altro Paese ad eccezione di quelli nella Regione Europea, devi avere almeno 13 anni per utilizzare i nostri Servizi o un’età maggiore richiesta nel tuo paese per registrarti o utilizzare i nostri Servizi. Oltre ad avere l’età minima richiesta per utilizzare i nostri Servizi ai sensi della legge applicabile, se non sei abbastanza grande da avere l’autorità per accettare i nostri Termini nel tuo paese, il tuo genitore o tutore deve accettare i nostri Termini a tuo nome.

La società ha anche usato l’annuncio per rivelare che sta lavorando per portare uno strumento di download dei dati agli utenti nelle prossime settimane. La compagnia dice :

Nelle prossime settimane, sarai in grado di vedere e scaricare le informazioni e le impostazioni del tuo account WhatsApp. Questa funzione, Richiedi informazioni sull’account, verrà distribuita a tutti gli utenti di tutto il mondo sulla versione più recente dell’app.