Dopo la cancellazione della causa del 2011, potremmo pensare che la guerra legale in cui Apple e Samsung sono state coinvolte per anni sia finalmente finita. Che nenni! I due leader del mercato degli smartphone hanno restituito questo , sempre negli Stati Uniti. Gli stessi attori sono riuniti per questa saga quasi come tutte le stagioni dei Fires of Love: Samsung, Apple, e il giudice Lucy Koh, ora noto come Tim Cook, si sono trovati. E questo non riguarda una possibile copia di Animojis iPhone X sul Galaxy S9 .

Per quanto riguarda la causa del 2011, le accuse mosse da Apple contro Samsung riguardano l’iPhone: l’americano accusa il suo rivale di aver copiato il design del suo smartphone e alcune caratteristiche. Per quelle stesse accuse, Apple aveva vinto il caso dopo anni di processo. Samsung era stata condannata a pagare $ 400 milioni al marchio Apple, ma ha contestato il verdetto. Il caso era stato infine deferito alla Corte suprema degli Stati Uniti, che aveva finalmente annullato il caso e rinviato il caso al sistema giudiziario ordinario.

Prendiamo lo stesso e ricominciamo. Nuovo processo e stesso risultato. I giurati americani, accompagnati dal giudice Lucy Koh (che ha seguito questo caso dal processo del 2011), hanno espresso il loro verdetto dopo diversi giorni di discussioni: sì, Samsung ha copiato il design dell’iPhone e diverse funzionalità. Di conseguenza, il coreano deve pagare $ 533 milioni per violazione di brevetto sulla progettazione e l’interfaccia (gesti di zoom e effetto di rimbalzo dell’interfaccia). Un po ‘più di 5 milioni devono essere pagati per la violazione di altri due brevetti.

“Samsung non sta dicendo che non dovrebbe pagare. Dice solo che non deve pagare tutti i profitti dal telefono “, ha detto l’avvocato John Quinn l’ultimo giorno del processo. Ma la disputa riguardava la quantità di denaro. La giuria ha dovuto determinare se la copia del design di iPhone fosse sufficientemente flagrante da giustificare il pagamento di tutti o parte degli utili guadagnati da Samsung con il suo modello contestato. Apple credeva di avere il diritto di chiedere tutti i profitti. Samsung ha voluto versare solo una parte perché era solo componenti.

La giustizia ha quindi deciso. Samsung ha copiato bene l’iPhone e deve pagare un totale di 539 milioni di euro. Non essere triste, i due leader di mercato si troveranno a vicenda. La prossima stagione di “Samsung vs Apple” riprenderà presto. Nel prossimo episodio, Samsung potrebbe appellarsi alla decisione di questo nuovo processo.