Snapdragon 710 presenta la nuova gamma 700 SoC di Qualcomm. Smartphone che vengono inseriti tra la metà ed il chip di fascia alta spedirà questo muoversi sempre più caratteristiche premium . Questo non è certo il potere del famoso Snapdragon 845 che vive gli Performer OnePlus 6 , Sony Xperia XZ2 o Xiaomi Mi Mix 2S , ma l’S710 offre solide caratteristiche tecniche.

Il SoC è dotato di 8 core Kyro 360 incisi in 10 nm FinFET LPP, compresi 2 core ad alte prestazioni derivati ​​dal Cortex A75 con clock a 2.2 GHz e 6 core di basso consumo Cortex A55 a 1.7 GHz.
Per ottimizzare questo, il chip può contare sull’algoritmo di Qualcomm. L’architettura della memoria è in L3 condivisa e quindi riprende quella del fratello maggiore 845. Per quanto riguarda i giochi e l’elaborazione grafica, Qualcomm si riferisce a Adreno 616.
Quest’ultimo supporta una definizione QHD + e il 4K HDR 10 bit. La GPU è ottimizzata per Unity, Unreal e l’API Vulkan. Foto laterale, è necessario contare su Spectra 250 che consente di registrare video in 4K senza pompare troppa energia (40% in meno rispetto all’S660 secondo il produttore).
Nel complesso, la cattura di foto e video sarà notevolmente migliorata. Il modem Snapdragon X15 LTE classe 15 fornisce velocità di download di circa 800 Mbps. Supporta anche LAA, 4×4 MIMO, WiFi 802.11ac e Bluetooth 5.

Intelligenza artificiale

Ma Qualcomm ha anche comunicato le capacità per il funzionamento delle intelligenze artificiali sul suo SoC. Essi sono gestiti dal DSP Hexagon, che migliora le prestazioni rispetto all’attuale Snapdragon 660. Compatibile con gli strumenti Neural Processing Snapdragon SDK, Android NNAPI oppure i quadri tensorflow ONNX e sarà in grado di offrire funzionalità senza AI problema: riconoscimento facciale, automazione delle attività, migliore gestione del consumo energetico, rilevamento delle scene per la foto, ecc.

Un mercato scosso

I produttori possono già approfittare di Snapdragon 710 per produrre i loro prossimi smartphone di fascia media che sono più vicini ai modelli un po ‘più premium.
Secondo Qualcomm, questo chip nasce dalla domanda di produttori come Samsung che desiderano portare più funzionalità ai propri prodotti. Il mercato degli smartphone da 500 o 600 euro viene ora affrontato da nuovi giocatori che non esitano ad integrare Snapdragon 845, solitamente riservato a modelli molto più costosi. Snapdragon 710 troverà il suo posto? Ne sapremo di più quando saranno arrivati ​​i primi cellulari equipaggiati con esso.