Donald Trump ha causato confusione dopo aver usato Twitter per indicare che vorrebbe far sì che il produttore di smartphone cinese ZTE “ritorni in affari, in fretta”. Questo nonostante il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti vieta le esportazioni alla compagnia per sette anni, qualcosa che ZTE dice non ha potuto continuare a svolgere le sue operazioni principali .

Trump ora dice che sta lavorando con il presidente cinese Xi per aiutare a riportare la società in servizio. Non sorprende che la disparità tra ciò che Trump dice nel suo tweet del weekend e quello che le attuali sanzioni statunitensi significano ha portato a molte domande.

Durante il fine settimana, Trump è andato su Twitter per esprimere il suo desiderio di rendere nuovamente funzionale ZTE. Data la sua posizione “America first”, la sua proclamazione che ci sono stati “troppi lavori in Cina persi” ha causato molti utenti di Twitter a chiedere cosa stava succedendo. Trump è stato essenziale per segnalare un’inversione dell’attuale posizione degli Stati Uniti nei confronti di ZTE, senza alcuna indicazione precedente che la vista sarebbe cambiata.

Ieri il presidente Trump ha twittato:

Nonostante le preoccupazioni degli Stati Uniti riguardo allo spionaggio cinese, ZTE ha il potenziale per essere un attore importante in America grazie ai suoi telefoni a basso costo. Mentre esiste il potenziale per gli Stati Uniti di trarre benefici economici dal successo di ZTE, l’improvviso cambio di direzione di Trump è più che un po ‘di confusione, anche se non è del tutto chiaro, in questa fase, esattamente ciò che intende.