Apple ha finalmente lanciato l’ultima versione di Telegram su App Store , un giorno dopo che il capo dell’azienda Pavel Durov ha detto che il gigante tecnologico ha bloccato i suoi aggiornamenti da aprile. La versione 4.8.2 di Telegram renderà l’app conforme a GDPR, qualcosa che avrebbe dovuto essere da quando l’UE ha applicato la legge sulla protezione dei dati e sulla privacy il 25 maggio. Aggiunge inoltre funzionalità che ti consentono di interrompere l’aggiornamento dei tuoi contatti e di eliminare quelli sincronizzati, nonché di disabilitare le anteprime dei link nelle chat segrete.

Nel suo post che spiega perché alcune delle funzionalità di Telegram, come i suoi adesivi, non funzionano correttamente con iOS 11.4, Durov ha detto che Apple ha bloccato la società dall’aggiornamento della sua app iOS “da quando le autorità russe hanno ordinato ad Apple di rimuovere Telegram dall’App Store.” Se ricorderete, il paese ha emesso un divieto per l’applicazione di messaggistica sicura a metà aprile dopo un anno in cui minacciava di farlo. Le autorità russe hanno preso di mira l’app per aver rifiutato di consegnare le chiavi di decifrazione che avrebbero consentito loro di leggere i messaggi degli utenti, apparentemente come parte delle loro misure anti-terrorismo.

“Crediamo di aver fatto l’unica cosa possibile, preservando il diritto dei nostri utenti alla privacy in un paese in difficoltà”, ha detto Durov. “Sfortunatamente, Apple non si è schierata con noi.”

In un tweet di follow-up, Durov ha semplicemente ringraziato Apple e Tim Cook per aver permesso al suo team di fornire l’ultima versione di Telegram a milioni di utenti. Nessuna delle due parti ha spiegato cosa è realmente accaduto dietro le quinte e perché Apple ha smesso di approvare gli aggiornamenti per tutti in tutto il mondo quando l’app è vietata solo in Russia.

Non è nemmeno chiaro se si tratti di un aggiornamento una tantum, che potrebbe causare problemi lungo la linea se Telegram non è in grado di correggere un difetto di sicurezza, o se hanno completamente risolto i problemi tra di loro. In entrambi i casi, è possibile scaricare l’aggiornamento iOS se non si desidera continuare a visualizzare funzionalità non funzionanti.