Apple ha annunciato che con iOS 12, gli utenti iPhone negli Stati Uniti potranno condividere automaticamente la propria posizione con i primi soccorritori quando effettuano chiamate al 911.

Basandosi sulla tecnologia di localizzazione attualmente utilizzata, Apple afferma che inizierà a utilizzare la pipeline di dati basata su protocollo Internet di RapidSOS per condividere in modo rapido e sicuro i dati HELO (posizione di emergenza ibrida) con 911 centri.

La società afferma che i dati sulla posizione vengono raccolti da torri telefoniche, nonché punti di accesso GPS e Wi-Fi per determinare la posizione di un chiamante che può essere quindi condivisa utilizzando protocolli standard del settore. Apple insiste sul fatto che “i dati dell’utente non possono essere utilizzati per scopi non di emergenza e solo il centro rispondente 911 avrà accesso alla posizione dell’utente durante una chiamata di emergenza”.

Il CEO di RapidSOS, Michael Martin, afferma:

I 911 telecomunicatori fanno un lavoro straordinario gestendo milioni di emergenze con poco più di una connessione vocale. Siamo entusiasti di collaborare con Apple per fornire ai primi soccorritori un nuovo percorso per una localizzazione del chiamante precisa e basata su dispositivi utilizzando la tecnologia 911 di prossima generazione.

Tim Cook dice che il cambiamento aiuterà ad accelerare i tempi di risposta quando più necessario: “Le comunità si affidano a 911 centri in caso di emergenza e crediamo che dovrebbero avere la migliore tecnologia disponibile a loro disposizione. Quando ogni momento conta, questi strumenti aiuteranno i primi soccorritori raggiungono i nostri clienti quando hanno più bisogno di assistenza “.

Bisognerà vedere se questa nuova funziona verrà in anche qui in Italia.