Quest’anno il WWDC di Apple è stato interamente dedicato al software, con particolare attenzione alle nuove versioni di iOS, watchOS, tvOS e, naturalmente, macOS.

La prossima versione del sistema operativo desktop Mac si chiamerà Mojave – dal nome del deserto californiano – e introdurrà una serie di nuove funzionalità e miglioramenti, tra cui una nuova fantastica modalità Dark.

Questa modalità Dark consente agli utenti di passare da un desktop chiaro a uno scuro e app come Mail, Messaggi, Mappe, Calendario e Foto supportano anche il nuovo look.

L’altra grande novità è Stacks che ti aiuterà a domare un desktop impegnato organizzando i file in gruppi ordinati. Facendo clic su una pila si espande in modo da poter visualizzare il suo contenuto.

App per iOS come News, Stocks, Memo vocali e Home sono ora disponibili per la prima volta sul Mac, il Mac App Store viene completamente ridisegnato e FaceTime ottiene il supporto per le chiamate di gruppo.

Le schermate hanno nuovi controlli su schermo per un facile accesso a tutte le opzioni di screenshot e alle nuove funzionalità di registrazione video, mentre Continuity Camera consente agli utenti Mac di scattare una foto o scansionare un documento con il proprio iPhone o iPad e farlo apparire istantaneamente sul proprio Mac.

“macOS Mojave è un importante aggiornamento che introduce potenti nuove funzionalità per un’ampia gamma di utenti Mac, dai consumatori ai professionisti”, ha affermato Craig Federighi, Senior Vice President Apple di Software Engineering. “La modalità Dark offre un nuovo aspetto straordinario a macOS che mette i tuoi contenuti in primo piano, le app iOS conosciute arrivano sul Mac per la prima volta e il nuovo Mac App Store rende più semplice e divertente la ricerca di nuove app che mai.”

Le beta per sviluppatori sono ora disponibili e la versione completa di macOS Mojave sarà disponibile per gli utenti in autunno.