C’era una volta in cui la maggior parte degli smartphone aveva tastiere hardware. C’erano dispositivi BlackBerry e Palm Treo che erano una gioia assoluta da digitare. L’iPhone di Apple non è stato il primo smartphone a rinunciare completamente a una tastiera fisica, ma è responsabile della sua diffusione. Di conseguenza, Palm e BlackBerry hanno perso quasi tutta la loro quota di mercato, diventando in definitiva una nota nella storia degli smartphone. E ora, la maggior parte degli smartphone è touchscreen, solo per la digitazione.

Mentre il BlackBerry non produce più smartphone, fa in licenza il suo nome a una società chiamata TCL che realizza dispositivi Android che portano il marchio e, a volte, una tastiera fisica. Tuttavia, non si tratta solo di sbriciolare il nome BlackBerry su un telefono Android casuale di bassa qualità. In realtà, questi dispositivi TCL sono stati abbastanza ben accolti grazie all’adesione ai tradizionali design BlackBerry. Oggi TCL presenta il suo ultimo smartphone di questo tipo, chiamato “KEY2”, e sembra molto carino. In effetti, la società afferma che è “lo smartphone Android più sicuro”. Un reclamo audace!

“Offrendo potenza e prestazioni per fare di più,  BlackBerry KEY2 offre fino a due giorni di autonomia, 6 GB di memoria e in entrambe le varianti di archiviazione da 64 GB e 128 GB – con entrambi l’offerta di supporto di archiviazione MicroSD espandibile, rendendo questo lo smartphone BlackBerry più avanzato di sempre Alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon, BlackBerry KEY2 offre agli utenti tutta la potenza di cui hanno bisogno per ottenere più risultati ovunque la strada li porti. Oltre a Qualcomm Quick Charge 3.0 e BlackBerry KEY2 aggiunge una nuova esperienza Smart Battery che imparerà dal tuo abitudini di ricarica giornaliere e consiglio quando ricaricare la batteria in modo da avere abbastanza autonomia per superare la prossima riunione, volo o evento “, afferma TCL.

Il produttore dice anche: “Da un sistema operativo resistente alla tecnica proprietaria di BlackBerry per stabilire una radice hardware di fiducia aggiungendo chiavi di sicurezza al processore, BlackBerry KEY2 è lo smartphone Android più sicuro e viene precaricato con DTEK dall’applicazione BlackBerry che rimuove la complessità della sicurezza fornendo un misuratore di sicurezza “a colpo d’occhio”, che mostra la valutazione di sicurezza complessiva del dispositivo e fornisce un modo semplice per visualizzare in che modo le app possono accedere ai dati e gestire le autorizzazioni delle app. guarda e gestisci in che modo le tue app scaricate accedono ai tuoi dati mobili personali come la tua posizione, l’accesso alla videocamera, al microfono e altro, con controlli attivi sulla privacy e sulla sicurezza del tuo cellulare. ”

TCL condivide le seguenti specifiche significative.

  • CPU: Qualcomm  SDM 660, Kryo 260 Octa-Core 2,2 GHz x 4 + 1,8 GHz x 4, 64 bit
  • RAM: 6 GB
  • Display: touchscreen da 4,5 pollici con Gorilla Glass
  • Memoria: 64 GB (espandibile con microSD)
  • Sistema operativo: Android 8.1
  • Batteria: 3,500 mAh
  • Telecamera posteriore: Doppia fotocamera 12 M + 12 M con flash LED a doppio tono
  • Fotocamera anteriore: messa a fuoco fissa 8 MP, flash selfie tramite LCD
  • Sicurezza: lettore di impronte digitali
  • Carica / connettività: USB-C
  • Peso: 168 g
  • Dimensioni: altezza 151,4 mm, larghezza 71,8 mm, profondità 8,5 mm

Poiché la tastiera occupa gran parte del viso, lo schermo è più piccolo della maggior parte degli altri smartphone Android a soli 4,5 pollici. La risoluzione è un unico 1620 x 1080 con proporzioni 3: 2, e mentre alcune app andranno bene, anche altre potrebbero non adattarsi. Dopo tutto, gli sviluppatori non prestano molta attenzione all’esperienza su tale dimensione / risoluzione. Per la maggior parte, dovrebbe avere un bell’aspetto con un 433 PPI rispettabile.

BlackBerry KEY2 sarà in vendita alla fine di questo mese per un ragionevole $ 649 – una data esatta non è ancora nota, però. Mentre sarà sicuramente venduto sbloccato negli Stati Uniti, potrebbe essere venduto direttamente anche da alcuni corrieri.