Facebook sta contattando 14 milioni di utenti dopo che è emerso che un bug ha reso pubblici i post privati. Tra il 18 e il 27 maggio, un problema con lo strumento “selettore del pubblico” della compagnia significava che milioni di post destinati a un pubblico limitato venivano effettivamente resi disponibili a chiunque.

Il social network si è scusato per l’incidente e dice che notificherà a tutti coloro che sono stati colpiti dal bug. La SNAFU arriva in un brutto momento per Facebook, poiché l’azienda cerca di ricostruire una reputazione lacerata dallo scandalo di Cambridge Analytica e la notizia che il social network aveva accordi di condivisione dei dati con le aziende cinesi .

Il capo ufficio per la privacy di Facebook, Erin Egan, ha rilasciato una dichiarazione dicendo: “Recentemente abbiamo trovato un bug che suggeriva automaticamente di postare pubblicamente quando alcune persone stavano creando i loro post di Facebook. Oggi abbiamo iniziato a far sapere ai 14 milioni di persone colpite tutti i post che hanno fatto durante quel periodo. Per essere chiari, questo bug non ha avuto alcun impatto sulle persone che avevano pubblicato prima, e potevano comunque scegliere il loro pubblico proprio come hanno sempre fatto. ”

Il social network non ha detto se il problema era limitato ad alcuni paesi, ma l’implicazione è che il bug era globale. Egan prosegue spiegando che cos’è lo strumento Audience Selector e cerca di rassicurare gli utenti che il problema è stato risolto:

Ogni volta che condividi qualcosa su Facebook, ti ​​mostriamo un selettore del pubblico in modo che tu possa decidere chi può vedere il post. Questo si basa sulle persone che hai condiviso con l’ultima volta che hai postato. Ad esempio, se scegli di condividere una foto solo con gli amici, il selettore del pubblico ti suggerirà automaticamente di condividerli con gli amici al prossimo avvio di un post. Se hai condiviso qualcosa pubblicamente l’ultima volta, ti suggerirà il momento dopo.

Questo bug si è verificato mentre stavamo creando un nuovo modo per condividere gli elementi presenti nel tuo profilo, come una foto. Poiché questi elementi in primo piano sono pubblici, il pubblico suggerito per tutti i nuovi post, non solo questi, è stato reso pubblico. Il problema è stato risolto e per chiunque ne fosse interessato, abbiamo cambiato il pubblico in quello che usavano in precedenza.

Facebook dice che è – “per un’abbondanza di cautela” – non solo permettendo alle persone di conoscere il problema, ma anche chiedendo loro di rivedere il post che hanno fatto durante il periodo in cui il bug era attivo. Sembra improbabile che 14 milioni di persone si prendano il tempo e gli sforzi per controllare manualmente i milioni di post realizzati per più di una settimana. Per rendere le cose un po ‘più semplici, Facebook dice:

Se hai pubblicato pubblicamente, visualizzerai una notifica quando esegui l’accesso che porta a una pagina con ulteriori informazioni, compresa una revisione dei post durante questo periodo.