La possibilità di accedere rapidamente a una grande quantità di memoria per manipolare i dati è un punto critico nell’espressione della potenza di un chip e oggi i processori grafici possono rallegrarsi: il GDDR6 è entrato nella fase di produzione di massa in Micron , uno dei maggiori fornitori di memoria grafica.

Il GDDR6 porta, ovviamente, maggiore larghezza di banda e una migliore gestione dell’energia rispetto ai suoi antenati e la GDDR5 GDDR5X ma ha soprattutto un’arma di scelta: è meno complessa di produrre come riportato Wccftech . Un argomento di costo che è importante nella scelta della sua integrazione con la potente memoria HBM / HBM2 (leggi sotto).

Esisterà in moduli da 8 GB, 16 GB e 32 GB e può essere accoppiato alla memoria bus da 256 a 384 bit. Come primo passo, i produttori di schede grafiche dovrebbero attenersi all’utilizzo di moduli da 8 GB: ciò che è tecnicamente importante in una GDDR6 è che la sua velocità sarà compresa tra 12 Gbit e 16 Gbit.

Più economico e quasi veloce come HBM2

High Bandwith Memory o HBM è una memoria ad alte prestazioni e poco ingombrante che ha preso vita nei prodotti di consumo nelle schede grafiche AMD Radeon R9 Fury nel 2015. Questa memoria è costituita da una pila di 8 “strati” di memoria su un singolo pacchetto che incorpora un controller di memoria. Un formato che risparmia molto spazio e beneficia di uno sconcertante bus di memoria: nel caso dell’R9 Fury X, il bus di memoria era 4096 bit quando le schede Nvidia sfruttano solo un bus di memoria da 256 anche 384 bit.

Ma oltre al fatto che questo bus di memoria non è tutto – le schede Nvidia rimangono i campioni della potenza – la HBM e la sua seconda versione HBM2 hanno un difetto molto grande: sono orribilmente costose da produrre. Ed è qui che esce il GDDR6: a 14 Gbit e accoppiato ad un bus, 384 bit, il GDDR6 può offrire una larghezza di banda di memoria di 672 GB / s, un po ‘più del Nvidia Titan V che utilizza HBM2 (652 GB / s). GDDR6 ha quindi armi per combattere contro il suo rivale, anche se non offre la stessa latenza ed è più ingombrante.

Verso il grafico