Dal suo lancio nel febbraio 2005, Google Maps è diventato rapidamente inevitabile . Oggigiorno, molti siti Web utilizzano il servizio per aiutare i propri utenti a localizzarli. Fino ad ora, gli sviluppatori hanno approfittato dei 18 servizi gratuiti di Google Maps (calcolo del percorso, localizzazione degli indirizzi …). Una versione premium, con alcune funzionalità aggiuntive e l’assistenza clienti, era già disponibile, ma la maggior parte degli sviluppatori era soddisfatta della versione gratuita.

Google Maps: il nuovo tariffario entra in vigore il 16 luglio 2018

Il 2 maggio 2018, Google ha annunciato la riprogettazione completa dell’offerta di Google Maps  in ”  tre prodotti principali”  : Maps, Routes and Places. “Una volta attivata la fatturazione, avrai accesso al tuo utilizzo mensile gratuito di $ 200”, afferma Google. Una volta superato questo pacchetto gratuito, ogni richiesta fatta su Maps verrà fatturata!

“Molti di voi avranno un utilizzo mensile che ti consentirà di rimanere in questo modello gratuito”, rassicura Google. Questa versione limitata potrebbe non essere sufficiente per la maggior parte degli sviluppatori. Sui social network e sui forum, sono anche numerosi a lambire il nuovo tariffario. Originariamente, Google Maps avrebbe dovuto pagare l’11 giugno. Dopo il ruggito degli sviluppatori, Google ha deciso di concedere “ulteriore tempo” . Il nuovo piano tariffario di Google entrerà in vigore solo il 16 luglio 2018 .

Come rappresentanti della Open Street Map France Foundation, “un progetto internazionale fondato nel 2004 per creare una mappa gratuita del mondo”, Google ha iniziato a limitare le opzioni della versione gratuita di Google Maps  nel 2012. Tre Anni dopo, Google ha limitato il numero di messaggi gratuiti di schede su un sito Web a 25.000 al giorno. A partire dal 16 luglio, questo numero sarà limitato a 1000 al giorno. Per molti siti web, il costo mensile di Google Maps aumenterà. Questo nuovo piano tariffario andrà a vantaggio di concorrenti come Bing Maps, Here o Mapbox?