Trovi che chi come Mark Zuckerberg ha messo lo scotch sulla ridicola webcam ? Gli attacchi che coinvolgono l’hacking della webcam non sono così rari. Gli hacker usano generalmente le immagini catturate dalla telecamera per chiedere un riscatto alla loro vittima. Solitamente il target installa il malware per errore, facendo clic su un collegamento in un’email, su un sito o aprendo un programma. Ma ora c’è molto più sofisticato.

Metti un po’ di nastro sulla tua webcam: questo spyware non rilevabile ti spia a tua insaputa

Un malware chiamato “InvisiMole” è stato appena scoperto dai ricercatori ESET. La sua particolarità? È riuscito a rimanere inosservabile dal 2013, ha molte funzionalità avanzate e, soprattutto, sa bene nascondere le sue tracce che ancora non sappiamo, finora, chi è all’origine, né come questo virus infetta le sue vittime. ESET pensa che sia per attacchi molto mirati e che avrebbe infettato solo una dozzina di computer. Ma stanno prendendo di mira obiettivi di altissimo livello in Russia e Ucraina.

Zuzana Hromcová, analista di malware per ESET spiega:  “InvisiMole è uno spyware completamente attrezzata le cui capacità possono certamente competere con altri strumenti di spionaggio visto in natura.” Oltre a monitorare la webcam e il microfono, il software è in grado di prendere con calma schermate, anche nelle finestre di sfondo. Può anche cancellare e creare file e modificare le impostazioni di sistema, tra le altre caratteristiche.