A settembre 2017, Samsung ha presentato diversi disegni con l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti che descrive uno smartphone con bordi particolarmente sottili. Nel suo aspetto generale, lo smartphone ricorda un modello della gamma di Galaxy Note, ha detto MobilKoepen, che trasmette le immagini.

Come si può vedere, lo smartphone descritto ha un rapporto dello schermo particolarmente alto , che ricorda il nuovo Oppo Find X o il Vivo Nex. I bordi sui lati dello schermo sono quasi completamente invisibili. Il bordo inferiore, il famoso mento, è inesistente. Si noti che il bordo superiore è un po ‘più spesso per accogliere i sensori anteriori, come il selfie della fotocamera. A differenza di altri brevetti precedenti, Samsung non ha voluto aggiungere una tacca .

Invece di un solido guscio di vetro, Samsung sembra che stia lavorando per aggiungere un nuovo elemento. Per MobilKoepen, potrebbe essere uno schermo secondario. “Resta possibile che questo spazio venga utilizzato per qualcosa di diverso da uno schermo”, afferma il sito. Samsung ha in ogni caso ampliato l’idea di aggiungere un componente sul retro dei suoi smartphone. Con questo in mente, il produttore ha spostato il modulo fotografico nella parte superiore della struttura. Come promemoria, il Galaxy Note 9 è dotato di un doppio sensore fotografico orizzontale . Questo display secondario ricorda alcuni brevetti Galaxy X . L’idea di uno schermo secondario sul retro è stata nella mente degli ingegneri Samsung per diversi anni.

Parallelamente, i nostri colleghi LetsGoDigital hanno appena messo online un brevetto depositato da Samsung presso la World Intellectual Property Organization. I diagrammi descrivono un nuovo prototipo di telaio a 4 bande , invece dei soliti due, che conservano uno schermo senza bordi mediante magneti. Questa tecnologia limita al massimo i confini dello schermo. Questo è simile ai telai utilizzati sui televisori The Frame o The Wall, un Micro LED TV da 146 pollici .