Potremmo non sapere ancora con certezza come si chiamerà , ma ora abbiamo una buona idea di cosa aspettarci da Android P – o Android 9.0, se preferisci. Dopo numerose anteprime degli sviluppatori, Google ha ora rilasciato la quarta e ultima beta in vista del lancio ufficiale entro l’estate.

Questo è molto vicino al codice finale che verrà trasmesso ai telefoni nelle prossime settimane e mesi, e Google afferma che “l’aggiornamento di Beta 4 include una build di release candidate con comportamenti di sistema finali e le API P di Android ufficiali (livello API 28)” . Sebbene sia rivolto principalmente agli sviluppatori, non c’è nulla che impedisca a chiunque con un telefono (o emulatore) compatibile di scaricare e installare la versione beta finale di Android P.

Google sta sollecitando gli sviluppatori a preparare le loro app per il rilascio da parte degli utenti di Android P, e la società non fa notare alcun bug rilevante a cui i tester devono prestare attenzione. Gli sviluppatori sono invitati a pubblicare versioni P compatibili delle loro app sul Play Store prima del grande giorno per garantire “una grande esperienza per gli utenti che passano ad Android P”.

Come sempre, sono i dispositivi Pixel di Google che ottengono i primi dibs sulla beta, e questo sarà anche il caso quando verrà rilasciata la versione finale del sistema operativo mobile. Ci sono state build di anteprima compilate per altri telefoni da OnePlus, Xiaomi e Sony, ma con la data di lancio ufficiale ancora un mistero (Google dice che il lancio è “in arrivo”), è difficile dirlo solo quando i proprietari di telefoni diversi da Google potrebbe essere in grado di aggiornare.

Se hai voglia di prendere parte al programma beta in questa ultima fase del gioco, puoi iscriverti qui . Se ti sei già registrato, Beta 4 dovrebbe farsi strada molto presto.