Quindici anni dopo la sua creazione, Skype consentirà finalmente la registrazione di conversazioni audio o video.

Alla fine di luglio, Microsoft, che ha acquistato Skype nel 2011 per $ 8,5 miliardi, offrirà un aggiornamento che consentirà a qualsiasi utente di registrare conversazioni senza utilizzare applicazioni esterne. La funzionalità sarà disponibile sia su Windows, Mac, ma anche su Android e iOS e persino su Linux.

La registrazione passerà attraverso il cloud, per renderlo disponibile su tutte le piattaforme. Ad ogni registrazione, tutti i contatti interessati sono avvertiti che la chiamata è registrata. Che dire di applicazioni come Avaer, che nel tempo è diventata l’applicazione di riferimento per registrare le chiamate su Skype. La società specifica che le registrazioni funzioneranno anche durante le chiamate di gruppo e che anche le schermate condivise verranno salvate.

Skype avrà anche la crittografia end-to-end (utilizzando il protocollo Signal) per chiamate audio, messaggi di testo e documenti condivisi. Il numero di utenti video aumenterà fino a 24 e le versioni desktop dell’applicazione adotteranno un design simile alle versioni mobili.