Il social network ha recentemente deciso di fare un po ‘di lavoro domestico tra i molti account falsi sulla piattaforma. Secondo il Washington Post, il numero di cancellazioni per i mesi di maggio e giugno 2018 sarebbe due volte superiore a quello di ottobre 2017.

Ancora, Twitter sembra essere un po ‘indietro in questo settore. Dopo le denunce di molti utenti di cyber-vittime e falsi account creati in Russia durante lo scandalo elettorale di Donald Trump, era giunto il momento per Jack Dorsey e le sue squadre di risolvere il problema. O almeno inizia a proporre alcune soluzioni. 

Il 26 giugno, Twitter ha pubblicato sul suo blog un articolo che descrive in dettaglio le misure adottate per migliorare la qualità degli scambi sul social network. Tra le altre cose, apprese che era stato messo in atto un sistema che ” identificava  più di 9,9 milioni di account potenzialmente indesiderati o automatizzati a settimana “.

È grazie a queste informazioni che sono stati rimossi 70 milioni di account indesiderati o dubbi. Un’azione che avrà un impatto logico sul numero complessivo di utenti di Twitter (stimati in 297 milioni), anche se un portavoce della compagnia ha affermato che questi account raramente twittano e che non dovrebbe declinare troppo il numero di utenti ritenuto ” attivo “.