Google annuncia un nuovo aggiornamento del suo reCAPTCHA. Questo sistema ti consente di bloccare bot che tentano di connettersi a un sito. Nella maggior parte dei casi è necessario riconoscere più immagini in base alla domanda posta e spuntare le buone caselle. L’azienda ha semplificato le cose consentendo agli utenti del suo CAPTCHA di spuntare una semplice casella per verificare che non siano robot. Tuttavia, il gigante della ricerca vuole andare ancora oltre con la versione 3.

La nuova versione di reCAPTCHA diventa più efficiente e meno restrittiva per gli utenti. In effetti, non è necessario superare un test controllando caselle o rispondendo alle domande. Il traffico del sito Web viene analizzato attentamente per determinare quali utenti sono robot e quali sono umani. Un punteggio assegnato a ciascun visitatore compreso  tra 0,0 e 1,0 spiega Google sul suo blog. I visitatori con un punteggio pari a zero o vicino a 0 saranno riconosciuti come robot.

ReCAPTCHA v3 restituisce un punteggio per ogni richiesta senza attrito da parte dell’utente. Il punteggio si basa sulle interazioni con il tuo sito e ti consente di agire in modo appropriato su di esso  ” , secondo l’azienda. Gli amministratori di siti Web saranno in grado di impostare azioni mirate per limitare il traffico di bot sui loro siti poiché i visitatori sono permanentemente soggetti a questa scala di rating. Quando un visitatore è sospettato di essere un bot, questo sarà soggetto a un test reCAPTCHA che richiederà l’autenticazione.

Questa nuova versione è ora disponibile. È chiaro che i 4,2 miliardi di utenti di Internet nel mondo avranno più facilità a navigare sul Web e non saranno necessariamente sottoposti alle pesanti formalità. Almeno se gli amministratori dei siti visitati hanno implementato questo nuovo dispositivo.