Steam VR ha introdotto una funzionalità per Beta chiamata “Motion Smoothing”, che darà ai PC con hardware che non sono al top della gamma il potere di offrire esperienze VR più agevolmente. Funziona come Motion Smoothing per TV e Asymchronous Spacewarp per dispositivi Oculus, che sono tecniche di livellamento del frame rate che generano frame sintetici tra due reali per evitare un’esperienza di stuttery.

Quando Steam VR determina che un’esperienza sta ritardando o rilasciando fotogrammi, Motion Smoothing fa automaticamente il suo ingresso. Elimina il framerate di un’app da 90FPS a 45FPS e genera una cornice sintetica per ogni real per imitare 90FPS reali. Se le cose si mettono particolarmente male, può invece generare da due a tre frame per ogni real. Steam spiega che la funzione “riduce [drasticamente] i requisiti di prestazione”, consentendo ai PC con hardware di fascia bassa di “produrre cornici lisce”.

Prendi nota, tuttavia, che la funzione non funzionerà con Oculus Rift o con gli auricolari Windows Mixed Reality. Puoi approfittarne solo se hai un HTC Vive o un Vive Pro , e se stai usando Windows 10 – tutto ciò che devi fare è cliccare con il pulsante destro su Steam VR e selezionare beta in Strumenti in Libreria. Puoi sempre spegnerlo nel caso in cui non funzioni come previsto, o nel caso in cui la versione sperimentale peggiori le cose.