I primi smartphone 5G dovrebbero arrivare nel 2019, ma non aspettatevi che Apple si affretti ad unirsi a loro. Una fonte Fast Company afferma che Apple intende utilizzare un modem Intel 5G, l’8161, nel suo lotto di iPhone del 2020. Si dice che Apple stia utilizzando un chip 8060 del precursore per la prototipazione, ma ha “problemi di dissipazione del calore” (a causa della domanda pura necessaria per i segnali a onde millimetriche) che aumenterebbe la temperatura e danneggerebbe la durata della batteria. Il problema non è sufficiente per inviare Apple di nuovo tra le braccia di Qualcomm, ma è presumibilmente “infelice” con Intel per questo motivo.

Si ritiene che la società stia parlando con MediaTek della fornitura di modem 5G, ma solo come piano di riserva nel caso in cui Intel non sia all’altezza.

Apple ha rifiutato di commentare la Fast Company .

Questo potrebbe essere deludente se speri che Apple possa guidare il carro da 5G il prima possibile. Tuttavia, è relativamente coerente con la strategia dell’azienda. Sebbene Apple abbia tenuto il passo con la tecnologia cellulare in generale, raramente è stata in prima linea nei principali aggiornamenti di velocità, trasmettendo 3G per il primissimo iPhone e aspettando che l’iPhone 5 salisse su LTE. In genere, si tratta di aspettare che la tecnologia maturhi. Ricorda che i primi telefoni LTE come l’ HTC Thunderbolt erano spesso molto spessi e avevano ancora una batteria terribile? Apple potrebbe non voler affrettarsi ad essere un early adopter, specialmente quando le reti 5G avranno solo una copertura modesta per gran parte del 2019.