Windows 10 versione 1809, ovvero l’aggiornamento di ottobre 2018, era un tale caos che Microsoft fu costretto a trascinarlo e passare settimane a cercare di risolvere i numerosi problemi riscontrati dai primi utenti, che includevano (ma non erano limitati a) perdita di dati , Windows non riuscendo a ricordare le scelte predefinite delle app , i problemi dei driver e molto altro ancora.

Martedì scorso, il gigante del software ha finalmente ripubblicato l’aggiornamento , ma se speravi che le cose sarebbero andate molto più fluide questa volta, ti sbaglieresti. Windows 10 1809 ha ancora alcuni problemi piuttosto importanti per gli utenti di essere a conoscenza.

Microsoft elenca tre problemi noti , finora. Questi sono:

Le unità mappate potrebbero non riuscire a riconnettersi dopo l’avvio e la registrazione su un dispositivo Windows.

I sintomi includono:

Soluzione: consultare KB4471218 per gli script di soluzione alternativa per ricollegare automaticamente un’unità di rete connessa quando si accede al dispositivo.

Passaggi successivi: Microsoft sta lavorando su una risoluzione e fornirà aggiornamenti nel periodo di tempo 2019.

Sì, Microsoft non lo aggiusterà fino al 2019. Di classe. Prossimo:

Microsoft e Trend Micro hanno identificato un problema di compatibilità con il software OfficeScan di Trend Micro e Worry-Free Business Security durante il tentativo di aggiornamento a Windows 10, versione 1809.

Per garantire una perfetta esperienza di aggiornamento, stiamo bloccando i dispositivi che eseguono i prodotti per la sicurezza degli endpoint aziendali interessati da Windows 10, versione 1809, fino a quando non viene applicata una specifica Patch (CP) Trend Micro Critical.

Passi successivi: per informazioni su quando saranno disponibili patch critiche per questi prodotti, fare riferimento al portale del supporto aziendale di  Trend Micro .

E poi c’è questo:

Dopo l’aggiornamento a Window 10, versione 1809, le schede Microsoft Edge potrebbero smettere di funzionare quando un dispositivo è configurato con le schede video AMD Radeon HD2000 o HD4000.

I clienti possono ottenere il seguente codice di errore: “INVALID_POINTER_READ_c0000005_atidxx64.dll”.

Alcuni utenti potrebbero inoltre riscontrare problemi di prestazioni con la schermata di blocco o ShellExperienceHost. (La schermata di blocco ospita i widget e ShellExperienceHost è responsabile della funzionalità di shell assortita).

Soluzione: per garantire una perfetta esperienza di aggiornamento, stiamo bloccando i dispositivi con processori grafici AMD Radeon HD2000 e serie HD4000 da Windows 10, versione 1809.