Molti giocatori di PC si astengono dal Microsoft Store (noto anche come Windows Store), e per buoni motivi: spesso non supporta gli overlay e altre funzionalità di uso comune, ed è bug rispetto a una piattaforma come Steam. Per fortuna, Microsoft potrebbe semplicemente sentire il loro dolore. In una conferenza su X018, il leader di Xbox, Phil Spencer, ha dichiarato di aver “ascoltato il feedback” sul negozio e ha promesso di renderlo “su misura per i giocatori che sappiamo vogliono vedere il meglio” dell’azienda. Non ha delineato quali fossero questi cambiamenti, ma ha promesso di assumere un “ruolo di leadership più grande” nel negozio.

Le affermazioni arrivano poco dopo che Spencer ha parlato della revisione dell’app Xbox per Windows 10, che a sua volta è limitata. Ad esempio, non può gestire direttamente l’aggiornamento del gioco come Steam can.

La promessa di Spencer è, in una certa misura, un commento sul Microsoft Store in generale. Microsoft ha cercato di indirizzare gli utenti Windows nello store rilasciando software esclusivamente attraverso il canale e offrendo anche temporaneamente una versione di Windows che poteva eseguire solo app Store, ma gli sviluppatori e gli utenti non si sono presentati al portale a causa delle restrizioni. Perché pubblicare un gioco nello Store che non può fare quanto avrebbe altrove? Questo è un riconoscimento del fatto che avere un negozio ufficiale non è sufficiente, ma deve anche offrire capacità che attraggono sia gli sviluppatori che gli utenti.