Oltre a svelare il suo popolare telefono pieghevole alla sua conferenza degli sviluppatori di oggi , Samsung ha anche condiviso i suoi piani per una pelle Android più pulita. Il nuovo look si chiamerà One UI e non solo un design rinnovato con angoli arrotondati nelle sue icone, ma anche un’estetica minimalista che la società ha detto che attirerà l’attenzione degli utenti su ciò che conta. “

Questo sembra essere un successore di Samsung Experience, che a sua volta ha sostituito TouchWiz, il primo nome della società per la sua skin Android. Uno dei punti salienti della nuova interfaccia è “Focus Blocks”, che raggruppa elementi come le impostazioni correlate in modo che siano più facili da raggiungere. E dal momento che molti dei telefoni Samsung come Note 9 e S9 + hanno schermi enormi, One UI rende anche più comodo navigare su display più grandi.

Samsung One UI

Un esempio che l’azienda ha mostrato è l’app Messaggi, dove la terza parte superiore dello schermo diventa una cosiddetta “area di visualizzazione” e il resto è una “area di interazione”. Puoi toccare i messaggi nella sezione in basso e un’anteprima sopra.

Altre modifiche includono lo spostamento di elementi come i pulsanti Condividi nella parte inferiore dello schermo, dove è più facile raggiungere il pollice. Non ci sono molti dettagli specifici su cos’altro sta cambiando ancora, ma Samsung afferma di aver seriamente declassato in modo da poter “raggiungere quello che vuoi”, con “contenuti e funzionalità a portata di mano”.

C’è anche una modalità notturna che utilizza uno sfondo nero per facilitare la lettura al buio, che presenta alcune somiglianze con l’interfaccia utente di Google per Pixel Stand. Il nuovo software Samsung avrà anche una corrispondenza cromatica con l’hardware. Quindi, diciamo che stai usando il lilla Galaxy Note 9 e vuoi un telefono tutto viola, potresti utilizzare l’interfaccia utente di tema One sulla stessa tonalità.

Basato sulle diapositive che la compagnia ha pubblicato , la nuova schermata iniziale per i telefoni Galaxy sembra davvero molto più pulita. Il widget meteo è più piccolo, per una cosa, e la barra di ricerca di Google ha uno sfondo grigio traslucido più sottile invece del riempimento bianco corrente.

Avremo bisogno di un’immersione più profonda prima di sapere per certo quanto sia più semplice utilizzare una UI rispetto al suo predecessore, ma da quello che Samsung ha condiviso finora, il nuovo look è rinfrescante. Molti elementi sembrano essere presi in prestito da Android Pie e iOS, ma il mimetismo nel nome del miglioramento dell’esperienza utente è qualcosa su cui posso fare i conti. È anche puntuale, dal momento che il software esistente di Samsung sta iniziando a sembrare datato. Aspettiamo di vedere la riprogettazione dei telefoni del prossimo anno, molto probabilmente nel Galaxy S10 che dovrebbe essere lanciato a febbraio.