Un nuovo concorrente di Steam , che promette di lasciare l’ 88% dei ricavi generati dalle vendite agli sviluppatori, contro il 70% attualmente per la piattaforma Valve. 

Gli Epic Games Stores saranno disponibili “in esecuzione 2019” su Mac, Windows e versioni successive su Android. Epic promette maggiori dettagli sul suo futuro negozio durante i Game Awards, che si terranno il 6 dicembre.

Una più equa compartecipazione alle entrate

Nel suo annuncio dell’annuncio , Epic Games sottolinea una più equa condivisione dei ricavi. Su Steam, gli sviluppatori vengono pagati fino al 70% della quantità di vendite – Valve prende il restante 30%. Su Epic Games Store, gli sviluppatori recupereranno l’88% e solo il 12% andrà nelle tasche dell’editore.

negozio di giochi epico

Meglio: se il gioco di uno sviluppatore utilizza l’Unreal Engine (il motore grafico della casa), le royalties dovute saranno prese direttamente da Epic Games, ovvero il 5%. 

Nelle colonne di Game Informer , Tim Sweeney, boss di Epic Games, afferma che mentre la divisione 70/30 era rivoluzionaria nella fase di decollo di Steam, non è più adatta all’odierna economia di mercato. ‘hui. ”  Stiamo solo cercando di dare agli sviluppatori un’alternativa migliore  “, dice.

Steam infuria gli sviluppatori indipendenti

L’annuncio di questo gioco epico è tempestivo. Steam è infatti impantanato negli ultimi giorni in un aumento di sviluppatori indipendenti, che lo accusano di favorire i grandi editori di videogiochi nei suoi scaffali virtuali. Anche la promessa di una piattaforma che onora i videogiochi ”  selezionati a mano  ” e premiando più generosamente i suoi creatori è una panacea. 

Epic mira anche a collegare direttamente gli sviluppatori ai giocatori attraverso la sua nuova piattaforma. Gli acquirenti saranno informati direttamente degli ultimi aggiornamenti e gli sviluppatori potranno persino contattare direttamente i giocatori, se scelgono di fornire il loro indirizzo email. 

Finalmente, il Support-A-Creator , che consentirà agli sviluppatori di collaborare con YouTuber o influencer che, in cambio di visibilità, recupereranno parte degli utili derivanti dalle vendite. Con il piede giusto che è per gli sviluppatori, questo programma sarà finanziato al livello del 5% delle entrate condivise con YouTubeurs / influencer per 24 mesi da Epic Games. 

Un nuovo El Dorado per i progettisti di videogiochi, che troverà comunque il suo pubblico con i giocatori PC. Fortunatamente, tutti i giocatori di Fortnite stanno già utilizzando il launcher Epic, che gradualmente si evolverà in Epic Games Store.