Google pulisce regolarmente e discretamente il Play Store che ha molte applicazioni apparentemente innocue, ma nasconde malware di tutti i tipi . 

Questo è il caso di 85 nuove applicazioni che sono state recentemente rimosse dalla piattaforma come riportato dalla società di sicurezza Trendmicro. Queste app funzionano tutte allo stesso modo anche se pubblicate da diversi editori.

Play Store: 85 app che nascondono adware rimosse da Google

Per loro natura, lo scopo principale di queste applicazioni è generare entrate pubblicitarie e non vanno dal retro del cucchiaio. Secondo il rapporto, non era necessario essere uno specialista della sicurezza per rendersi conto che erano adware . 

Sebbene le app siano state pubblicate su Google Play Store da diversi account di sviluppatori, hanno mostrato comportamenti molto simili e hanno condiviso lo stesso codice dannoso, hanno affermato i ricercatori.

Inoltre, funzionavano tutti quasi nelle stesse categorie: erano giochi con un aspetto visivo simile o applicazioni per lo streaming di video o utilizzati come telecomando universale per controllare i TV da uno smartphone. Tanti fattori che ci portano a pensare che queste applicazioni debbano convergere verso una fonte identica.

Una delle app infette, chiamata Easy Universal TV Remote, è stata scaricata da sola più di 5 milioni di volte. Oltre ai suoi aspetti puramente funzionali, visualizza involontariamente i pop-up una volta installati sui dispositivi, anche quando non è in uso. 

L’app che era piuttosto popolare non è più disponibile sul Play Store al momento della stesura di queste righe, proprio come gli altri 84 identificati come dannosi.